Browse By

Andreani ProImpact – Test

Il test con le nostre impressioni di guida del kit Andreani ProImpact che abbiamo installato sia sulla forcella che sull’ammortizzatore

Test Andreani ProImpact

Abbiamo montato a inizio 2020 il kit Andreani ProImpact, sia l’FT1 per la forcella che l’ST1 per l’ammortizzatore per effettuare poi il test e raccontarvi le nostre impressioni. In altri due video precedenti vi abbiamo invece presentato in dettaglio il prodotto, a cosa serve, e mostrato la sua installazione eseguita con Salvatore presso il Tuscia Suspension Center di Bicidamontagna a Viterbo.

Impressioni di utilizzo

I nostri due elementi di partenza, ovvero la forcella RockShox Pike RC e l’ammortizzatore Fox Float DPS, hanno caratteristiche tecniche e regolazioni che potremmo definire standard, di gamma media, con elemento elastico ad aria e idraulica con regolazione del ritorno e compressione su 15 click per la forcella e tre posizioni Open, Medium e Firm per l’ammortizzatore. Le nostre sensazioni sono riferite prima di tutto al kit Comfort&Grip, adatto alla nostra forcella e all’ambito All Mountain/Enduro, che è quello che abbiamo usato più a lungo e successivamente vi accenneremo anche cosa cambia con il kit Race, mentre al posteriore è sempre stato utilizzato lo stesso kit, classificabile anche questo come Comfort&Grip.

Test Andreani ProImpact

Come abbiamo già spiegato nei precedenti video, con l’installazione dei kit Andreani ProImpact abbiamo potuto abbassare la pressione dell’aria, rendendo innanzitutto entrambi gli elementi ammortizzanti molto più sensibili nella fase inziale dell’affondamento dove ancora non è evidente il lavoro dei polimeri, e qui il vantaggio è chiaramente quello di comportarsi meglio sui piccoli impatti, sulle vibrazioni generate dalle piccole asperità del terreno.

Man mano che le sospensioni affondano di più si sente una maggiore resistenza all’affondamento e un maggior sostegno; si percepisce in pratica che la bici rimane mediamente più alta e sfrutta soprattutto la parte intermedia dell’escursione. Il vantaggio in questo caso è relativo all’assetto che in un certo senso si scompone di meno; l’aiuto che i polimeri offrono all’aria è di assorbire attivamente gli impatti con un risposta più facilmente percettibile dal biker soprattutto nella compressione, ma che è presente anche nella fase di ritorno, solo che è un tipo di reazione più difficile da cogliere quando si guida. Con questo assetto più sostenuto la bici sembra utilizzare meglio l’escursione, che è così sempre disponibile anche quando sollecitazioni e velocità sono a un livello medio-alto. Inoltre andando meno frequentemente verso il fondo corsa si riesce ad utilizzare una parte dell’escursione che è meno brusca e più efficace.

Se proprio si guida al massimo delle proprie capacità, o di quelle della bici per meglio dire, la progressività verso il fine corsa è anche maggiore del solito, ma è più controllata e meno violenta come risposta. Le regolazioni idrauliche si possono eventualmente tenere più aperte, meno frenate rispetto al nostro setup normale, perché c’è un effetto di maggiore smorzamento legato ai polimeri, si in compressione che in estensione; questa variazione non è strettamente necessaria, ma certamente è un intervento che migliora ancora la risposta del sistema con il ProImpact installato.

Test Andreani ProImpact

La grande versatilità del ProImpact permette di utilizzare sia le combinazioni proposte da Andreani che altre a nostra scelta, nei limiti dei polimeri che troviamo nel kit per il pubblico oppure in modo più ampio presso un centro Andreani, come Bici da Montagna dove abbiamo fatto noi la modifica, che è fornito degli altri polimeri per provare combinazioni ancora diverse. Per quello che riguarda il kit Race per la forcella, più indicato per l’ambito XC, e che si differenzia per l’uso di altri due polimeri marroni, togliendo i due arancioni, le nostre considerazioni generali non si discostano molto da quelle fatte per il kit Comfort&Grip. La pressione si può mantenere allo stesso livello, quindi nel nostro caso 60 psi sulla forcella e 120 psi sull’ammortizzatore (contro i 74 psi e 130 psi che avevamo prima dell’installazione del kit); quello che cambia è che il supporto è ancora maggiore a metà e fine corsa, non in modo esagerato, ma più che sufficiente per chi ha una guida particolarmente aggressiva, proprio come gli atleti (del resto parliamo del kit Race).

In sostanza il ProImpact fa fare un discreto salto di qualità ad elementi ammortizzanti di media gamma rendendoli meglio sfruttabili e più efficienti in tutto l’affondamento, migliorando sia la sensibilità ai piccoli urti che il comportamento con gli urti medi e grandi, unendo in un certo senso, proprio come dichiara Andreani descrivendo le caratteristiche del prodotto, la sensibilità della molla con la progressività dell’aria.

Test Andreani ProImpact

Proprio perché su questa tipologia di sospensioni di medio livello non ci sono regolazioni di fino dell’idraulica alle alte e basse velocità, l’Andreni ProImpact fa veramente un ottimo lavoro, soprattutto considerando il costo contenuto e la grande possibilità di personalizzazione che permettono di trovare per chiunque una combinazione ideale per migliorare il comportamento della propria bici.

La gamma di prodotti Andreani ProImpact si è ulteriormente evoluta durante il periodo del nostro test dal momento in cui lo abbiamo installato a inizio 2020, con l’aggiunta di un nuovo polimero di colore grigio, realizzato con una mescola ancora più dura. Il kit identico a quello della nostra prova con polimeri arancioni, rosa e marroni è ancora in gamma, si chiama solo ProImpact e costa 40,00 € + IVA, mentre il kit Race (42,00€ +IVA) utilizza i polimeri rosa, marroni e grigi e infine gli Enduro (54,00€ +IVA) e Downhill (65,00€ +IVA) sono composti da tutti e quattro i tipi di polimeri, compreso quello più recente grigio. A chiudere l’offerta dei kit per le forcelle c’è quello per le Öhlins e Cannondale Lefty (50,00 €+IVA) che richiedono polimeri di diametro minore.

Per informazioni:
proimpact.andreanigroup.eu
bicidamontagna.shop
tusciasuspensioncenter.it

 

42 Condivisioni