Browse By

EWS – Enduro World Series – Ainsa

Rude e Ravanel vincitori nella penultima tappa EWS ad Ainsa.

[COMUNICATO STAMPA]

Un caldo torrido sette speciali e un altissimo livello di competizione ci hanno regalato una intensissima gara in Spagna questo fine settimana. Dopo una stagione tormentata dalla pioggia, il sole avrebbe dovuto essere un gradito sollievo, ma con temperature costantemente in salita per tutta la settimana, il grande caldo combinato con condizioni di fondo secco, ha generato una buona quota di vittime nel corso dei due giorni di gara.

Nel weekend è emerso, prepotentemente, un solo uomo, capace di gestire le difficili condizioni di gara, Richie Rude (Yeti / Fox Shox Factory Racing). L’americano ha concluso la prima giornata di gare con 12 secondi di vantaggio su Martin Maes (GT Factory Racing). Nonostante l’atleta belga di GT abbia vinto due delle tre speciali di domenica, non ha potuto recuperare il distacco da Rude. Con un vantaggio finale di otto secondi sul secondo, Rude ha vinto in grande stile la sua seconda EWS stagionale. Sempre costante e veloce, chiude in terza posizione Damien Oton (Unior Devinci Factory Racing).

Nella gara femminile è stata un ulteriore prevedibile dominio di Cecile Ravanel (Commencal Vallnord Enduro Racing Team), che ha vinto cinque delle sette speciali aggiudicandosi la gara. Isabeau Courdurier (Intense-Mavic Collective) ha vinto le ultime due speciali di domenica, ma ha dovuto accontentarsi del secondo posto finale. Andreane Lanthier Nadeau (Team Rocky Mountain Race Face Enduro) ha iniziato il weekend con una vittoria nel prologo urbano e ha concluso la gara sul terzo gradino del podio.

Negli U21 Men il pilota privato francese Louis Jeandel ha vinto la sua prima EWS, con l’altro francese Nathan Secondi alle spalle in seconda posizione. Elliott Heap (Chain Reaction Cycles Mavic) mantiene vive le sue speranze di conquista del campionato con il terzo posto. Ella Conolly ha vinto tutte le gare finora in questa stagione nelle U21 Women, e Leah Maunsell e Abigale Lawton hanno dovuto accontentarsi rispettivamente del secondo e del terzo posto.

Il podio maschile, 1o Richie Rude, 2o Martin Maes, 3o Damien Oton.

Il podio maschile, 1o Richie Rude, 2o Martin Maes, 3o Damien Oton.

Il campione in carica Masters Karim Amour (Miranda Racing Team) ha cementato il suo vantaggio in classifica con un’altra vittoria davanti a Mike West e l’ex campione Michael Broderick in seconda e terza posizione. La francese Nadine Sapin ha combattuto duramente con Melissa Newell per tutto il fine settimana aggiudicandosi la vittoria, con Marketa Michalkova che ha completato il podio delle Master donne.

Il podio femminile, 1a Cecile Ravanel, 2a Isabeau Courdurier, 3a Andreane Lanthier

Il podio femminile, 1a Cecile Ravanel, 2a Isabeau Courdurier, 3a Andreane Lanthier Nadeau.

Nella classifica team, GT Factory Racing e Rocky Mountain Race Face Enduro Team hanno chiuso in prima posizione a pari merito con Miranda Racing Team a seguire. Tutti gli occhi sono ora puntati sull’importante gara finale dell’anno, il Bluegrass FinalEnduro powered by SRAM a Finale Ligure il prossimo fine settimana, dove l’Enduro World Series assegnerà i titoli 2018 su quelli che sono considerati i più iconici percorsi italiani.

Per informazioni: enduroworldseries.com

4 Condivisioni