Browse By

Everysight Raptor AR – Test occhiali smart mtb

Smartglass Everysight Raptor AR: gli occhiali a Realtà Aumentata per il ciclismo.

La Everysight è una società nata da una costola della Elbit System, basata in Israele e specializzata in sistemi ad alta tecnologia per uso militare, come i sistemi di proiezione dei dati sulla lente dei caschi dei piloti militari. La Everysight ha miniaturizzato questa tecnologia, la BEAM, per utilizzarla su degli occhiali sportivi: così sono nati i Raptor AR, degli smartglass pensati per i ciclisti, sia su strada che in fuoristrada. Se volete sentirvi come Pete Mitchell, nome in codice Maverick, i Raptor AR sono una buona opzione.

Il video-test con le nostre impressioni:

Come sono fatti?

Noi abbiamo ricevuto per il test due scatole, una con i Raptor AR in versione nera e verde con memoria da 32 GB e lente scura, e un’altra scatola con il controller da manubrio. Nella confezione troviamo gli occhiali dentro una custodia rigida, il cavetto MicroUSB per ricaricare/collegare gli occhiali al PC, “l’adattatore/spina europea” per ricaricarli a una presa al muro, una custodia morbida che funge anche da panno per la pulizia delle lenti e una guida rapida per l’utilizzo.

La scatola del comando remoto da manubrio comprende oltre al comando, due tipi di supporti, uno con viti a brugola su un collarino apribile, e uno da fissare con fascette di plastica da elettricista, magari per manubri o tubazioni di maggior diametro; anche qui c’è infine una guida rapida.

Gli Everysight Raptor AR si presentano come degli occhiali un po’ più ingombranti del normale, perché integrano all’interno dell’intera montatura, l’elettronica di controllo, la batteria ricaricabile, la memoria e il sistema di proiezione dei dati sulla lente. La montatura è realizzata in Grilamid® TR-90 e gli occhiali sono certificati IP55, che è un livello di protezione piuttosto elevato contro polvere a acqua. La lente è invece in policarbonato: sul nostro esemplare c’è quella più scura, ma si possono acquistare anche con la lente chiara o acquistare quest’ultima a parte. C’è un nasello regolabile rivestito in morbida gomma per adattare al meglio l’appoggio degli occhiali sul naso.

Il pulsante di accensione è sotto l’astina sinistra; una volta premuto si sente una musichetta e si iniziano a vedere sulla lente il logo e una schermata di presentazione che permette di scegliere cosa fare: alla prima accensione, seguendo tutta la procedura descritta sulla guida rapida, si effettua una configurazione iniziale per creare dal PC un account personale sul sito Everysight, scaricare l’app sullo smartphone (c’è sia per iOS che per Android) e collegare lo smartphone stesso, collegare eventuali accessori Bluetooth o ANT+ come cardiofrequenzimetri o sensori vari (cadenza, potenza, etc), scaricare sulla memoria interna degli occhiali un file con la mappa per le funzioni di navigazione (la mappa dell’Italia intera pesa circa 1 GB) e infine, se è disponibile, si può aggiornare il firmware degli occhiali.

Sull’astina destra è presente un touchpad, cioè una parte sensibile al tocco delle dita, dove si possono effettuare tutte le gestures di “swipe” e “tap” che danno accesso a tutte le voci del menu e le funzioni. Sono disponibili anche i comandi vocali, richiamabili dicendo “Go Everysight!” seguito da una serie di comandi come “Record Video” o “Brightness Up” solo per fare due esempi. Il sistema operativo che controlla il tutto è Android 5.1.1 Lollipop, il processore è un Qualcomm® Snapdragon™ 410E supportato da 2 GB di SDRAM. Sull’estremità dell’astina sinistra troviamo la porta microUSB per la ricarica della batteria e per scaricare dati, video e tracce GPS. Le connessioni disponibili sono la Bluetooth 2.0, la BLE 4.1 (Bluetooth Smart), la ANT+™, il GPS Glonass, e la Wi-Fi 802.11 b/g/n 2,4 GHz.

Nella parte alta della montatura è ospitata una videocamera da 13,2 MP con campo visivo di 75°, in grado di registrare video in formato mp4 a 1080p30, 720p60 e 480p30 e scattare foto a 3,2 MP. Il controller da manubrio è dotato di due tipi di supporti; uno con collarino apribile con due brugole per manubri da mountain bike e uno con fascette di plastica, più adatto ai manubri delle bici da strada. Permette di comandare gli occhiali con cinque pulsanti che riproducono tutto ciò che si può altrimenti fare con le gestures sul touchpad.

I filmati durano 60 secondi, per una precisa scelta dei progettisti che hanno preferito rendere disponibili file di dimensioni contenute da trasferire e per non occupare troppo facilmente la memoria. Microfono e altoparlanti completano la dotazione per registrare l’audio, rispondere ai comandi vocali e per permettere di ascoltare la musica.

Nella parte interna della montatura c’è il proiettore Beam che proietta sulla lente, davanti all’occhio destro, le informazioni rilevate dall’occhiale stesso, dallo smartphone e da eventuali accessori esterni. Sempre all’interno della montatura, un sensore di prossimità, tiene acceso il proiettore solo quando indossiamo gli occhiali e lo spegne quando li togliamo, per risparmiare batteria.

Altre funzioni sono quelle legate al GPS, con possibilità di registrare le tracce dei giri, nonché di seguire tracce nei formati GPX o TCX, quella chiamata Workout per effettuare specifici allenamenti in base ad esempio al battito cardiaco o alla potenza abbinando i relativi sensori agli occhiali; c’è poi la possibilità di caricare file audio per ascoltare della musica e infine, abbinando lo smartphone durante l’utilizzo, possiamo ricevere le notifiche di email o messaggi per vedere al volo se riceviamo comunicazioni importanti.

Sull’App Store (iOS) e su Google Play Store (Android) è possibile scaricare l’app Everysight per gestire impostazioni e funzioni varie dei Raptor AR direttamente dallo smartphone.

Caratteristiche

  • Sistema operativo:
    Android 5.1.1. Lollipop
  • Processore:
    Qualcomm Snapdragon 410E
  • Memoria:
    SDRAM 2 GB, archiviazione 16 GB/32 GB
  • Audio:
    Altoparlante, 2 microfoni
  • Peso (rilevato):
    101 grammi
  • Batteria:
    Fino a 8 ore di autonomia
  • Connettività:
    Bluetooth, ANT+, GPS, Wi-Fi 802.11, MicroUSB 2.0
  • Lingua:
    Inglese
  • Colori:
    Stealth Black, Electric Green, Arctic Blue
  • Tipi di file:
    .tcx, .gpx (GPS) – .mp4 (Video) – .fit (allenamento)
  • Prezzo:
    Occhiali: 749,00 € (16 GB), 809,00 € (32 GB)
    Controller: 69,00 €
    Lente di ricambio (scura o trasparente): 89,00 €
    Adattatore per lenti da vista: 35,00 €

Per informazioni: everysight.com

 

4 Condivisioni